.
 
IndiceFAQCercaRegistratiLista UtentiGruppiAccedi

Condividi | 
 

 generale

Andare in basso 
AutoreMessaggio
Sici
Admin
avatar

Numero di messaggi : 795
Data d'iscrizione : 15.07.07

MessaggioTitolo: generale   Gio Mar 06, 2008 7:30 pm

Oggetto: Got live if you want it Sab 1 Mar 2008 - 11:29

--------------------------------------------------------------------------------

In questi giorni mi sto riascoltando il GLIYWI, parlo dell'LP uscito nel Dicembre 66. Ne ho un casino di copie ma in vinile mentre leggo che esistono altre due versioni diverse di Fortune Teller sui CD, in particolare sul More Hot Rocks Cd e sul GLIYWI della Abcko.
Non colleziono CD e quindi non ho capito bene in cosa consistano le differenze.

A parte le seghe mentali di noi collezionisti, il GLIYWI include brani del 7° (credo fosse il settimo) UK Tour, quindi date fra la fine di Settembre e i primi di Ottobre. A questo tour parteciparono anche Ike & Tina Turner e gli Yardbirds (da notare che a quel tempo Jeff Beck spaccava una Gibson ad ogni show).

La copertina contiene immagini prese dal primo show, quello della Royal Albert Hall, del quale vi ho già scritto delle riprese fatte da Peter Whitehead e finite nel film Tonite let's all make love in London e usate anche come promo per Have you seen your mother baby e per Lady Jane.
Nella copertina Brian ha la mano fasciata perchè aveva malmenato Anita e in uno scatto d'ira doveva aver piazzato un pugno su un muro o, forse, l'aveva mancata.

Glyn Johns registrò diversi shows (forse tutti) con l'intento di raccogliere materiale adeguato per fare il live album.

I brani che furono selezionati, a detta di Wyman, furono fra i pochi che la band riuscì a completare dato che il pubblico invadeva spesso lo stage, e alcuni conecrti furono interrotti.

Leggete qui: Got Live we recorded on 4-track. Some of the vocals were overdubbed later and some of the guitars, too. I remember Mick and keith going into the studio a few times on that one. Charlie and I didn't do any studio stuff so the rhythm section is pretty much from our concerts. Plus there are two studio cuts, of course, Fortune Teller and I've Been Loving You Too Long with audience tracks overdubbed on them. Don't forget in those days we didn't do very long shows, we used to play 25 minutes at the most if you or we were lucky. Kids would get onstage, attack me, attack Brian, Charlie, Mick and Keith. So you would ahve the guitar go out for twenty seconds, drums, etc., half a minute where you would lose the bass or drums completely. Out of six shows you would be lucky to get together a full set LP.

A parte Fortune Teller e I've been loving, i pezzi live sono presi da Newcastle 2nd show (UMT, GOOMC, Lastime e 19th nervous) e da Bristol 2nd show (Lady Jane, Not fade away, TIOMS, I'm alright, Have you seen e Satisfaction).

Il disco non uscì in UK ma solo negli States con il titolo GLIYWI mentre per l'Europa vennero fatte delle copie per i paesi Scandinavi col titolo Have you seen your mother... e poi copie per il mercato francese nuovamente col titolo GLIYWI.

La cosa interessante è secondo me che abbiamo un'ennesima informazione di materiale esistente probabilmente nelle mani di Glyn Johns e, considerando l'ottimo audio del disco, è probabile che questo materiale, per quanto scassato in termini di interruzioni varie, sia di pregevole qualità e mi chiedo se mai riusciremo ad ascoltarlo.

Un'altra chicca è che un mese dopo la fine del tour, la band si riunì per una ventina di giorni agli olympic per registrare il Between the Buttons ( ad essere precisi le session del BTB erano iniziate ad Agosto) . A queste session partecipò l'entourage della band, parlo di Anita e marianne, di Tony Sanchez, di Robert Fraser, dello scrittore Duddley Moore, di Gered Mankowitz e Michael Cooper e Peter Whitehead filmò alcune di queste session di cui trovate alcuni footage su YouTube. Pensate che anche Jimi Hendrix e Lennon-McCartney fecero una comparsata a queste session.
Anche qui, Bill Wyman è in possesso di alcuni nastri con degli inediti tratti da queste session e da quelle di Agosto, come Godzi, Panama Powder Room e una probabile English Summer, che avrebbero dovuto poi essere incluse nel Black Box o in Necrophilia.

Tornando al GLIYWI, sono impressionato dalla superiorità tecnica di queste esibizioni quando le confronto con gli altri concerti del 66, Melbourne, Sydney, Parigi, Honolulu. In alcuni vinili, e non ne ho capito bene il motivo, avete Jagger su un canale e la base sull'altro e quindi potete escludere completamente la voce per concentrarvi sulla band e posso assicurare che è una delizia prendere atto del livello raggiunto dagli Stones in quel fine 1966.
Consiglio l'assolo di Keith in TIOMS, il ritmo sfrenato di Not fade away con l' "eccelso" lavoro di Brian all'armonica nonostante il pasticcio di Keith nell'intro, il duetto di voci (Mick e Brian) in I'm alright con le "svisatine"di Keith (in particolare quella a 1,34), il dum-dum di Charlie in GOOMC e in Satisfaction (che stranamente sfuma e non è completa), ancora i fraseggi di chitarra in UMT, l'intro con frastuono di Have you seen e i crescendo nella parte in cui Mick canta "Tell me a story...".
Non mi convincono pienamente Last time e 19th nervous. Quanto a Lady Jane: un brano che non avrei mai presentato live.
Bellissima l'introduzione: the fantastic Rolling Stones con i nomi dei membri della band scanditi one by one.... un orgasmo.



vanni




Registrato il : 16/07/07
Messaggi : 640

Oggetto: Re: Got live if you want it Sab 1 Mar 2008 - 11:51

--------------------------------------------------------------------------------

Una curiosità sul tour in questione: a Bristol Tina Turner non venne accettata in un hotel perchè di colore... o, se preferite, una negra del cazzo.

Marianne raggiunse Mick a Bristol e passò la notte con lui nell'hotel (sembra a vedere un film, repuslion di Polanski... bah!). A quel tempo Chrissie viveva ancora nell'appartamento di Mick a Marylebone e Marianne si era appena divisa dal marito Dunbar e aveva un figlio di un anno.

Brian era intrippato di Anita e nel corso del tour si trovò con Jimmy Page per comporre la colonna sonora di A Degree of Murder .

L'intro della band credo sia la voce di John Baldry.

Allo show di Ardwick, mentre cambiave chitarra fra un brano e l'altro, Brian si tagliò un sopracciglio e suonò con la mano fasciata e garza sull'occhio.

A Stockton gli Stones e gli Yardbirds con Page si persero nella nebbia e arrivarono in ritardo dopo che John Baldry aveva già annunciato l'annullamento dello show scatenando il pandemonio fra i fans. Ike & Tina Turner fecero un'extra set e poi gli Stones e gli Yardbirds dimezzarono la loro setlist.

Infine, credo che sia dopo questo tour che Jeff Beck mandò a cagare gli Yardbirds e mi pare che criticò anche gli Stones, non so bene per quale motivo.



vanni




Registrato il : 16/07/07
Messaggi : 640

Oggetto: Re: Got live if you want it Sab 1 Mar 2008 - 12:04

--------------------------------------------------------------------------------

Stavo leggendo che non è vero che Jeff Beck spaccava le Gibson. Subito dopo il tour gli Yardbirds fecero il video di Blow Up e Antonioni aveva contattato gli Who ma poi ripegò sugli Yardbirds e chiese a Jeff Beck di spaccare una chitarra alla Townshend maniera.



vanni




Registrato il : 16/07/07
Messaggi : 640

Oggetto: Re: Got live if you want it Sab 1 Mar 2008 - 13:03

--------------------------------------------------------------------------------

ecco che cominciano i dubbi. Innanzitutto la versione di GLIYWI che sto ascoltando è il CD della Abcko masterizzato. Ne ho un altro in cui l'introduzione di Long John Baldry no è completa.
Ho messo poi a confronto I'm alright preso dall'EP del 1965 e quello del GLIYWI e mi sembra che la base sia identica.
Secondo me hanno utilizzato la base dell'EP e quindi la versione di I'm alright non è del tour 66.



vanni




Registrato il : 16/07/07
Messaggi : 640

Oggetto: Re: Got live if you want it Sab 1 Mar 2008 - 13:17

--------------------------------------------------------------------------------

porca puttana... ci sono due versioni diverse di Under my thumb. Diverso il testo di Jagger, diverso l'assolo. Parlo del CD abcko e di quello London.

.... help!



vanni




Registrato il : 16/07/07
Messaggi : 640

Oggetto: Re: Got live if you want it Sab 1 Mar 2008 - 13:21

--------------------------------------------------------------------------------

non solo: satisfaction dura un minuto di più: 3,00 sull'Abcko e 3,50 sul London.
Torna in alto Andare in basso
Visualizza il profilo http://honkytonkcircus.forumattivo.com
 
generale
Torna in alto 
Pagina 1 di 1
 Argomenti simili
-
» [Sanremo 2015] Generale
» per i vostri bambini
» [XF8] Generale
» [XF6] Generale
» AMICI 11 - Generale

Permessi di questa sezione del forum:Non puoi rispondere agli argomenti in questo forum
 :: Got live if you want it!-
Vai verso: